mercoledì 29 giugno 2016

Attentato di Istanbul

Anche la Turchia ha subito un attacco terroristico. Negli ultimi decenni, sono stati innumerevoli gli attentati terroristici nel mondo. Non si capisce come sia possibile che nessuno riesca a fermare questi delinquenti che con la scusa della religione, distruggono paesi interi e sterminano migliaia di persone nel mondo.
Perchè, diciamocelo, se vogliamo essere precisi, ogni religione dice tutto ed il contrario di tutto e chi uccide in nome di una contraddizione assoluta non è un fedele è uno che con la testa non ci sta proprio. 
Ma tant'è che molti attentatori credono ciecamente in ciò che dicono libri vecchi di secoli scritti e modificati neanche fossero prime stesure da modificare con l'andare del tempo.
E già il fatto che alcune religioni siano così volubili nel tempo, danno il senso della loro attendibilità e validità. 
Quello che fa pensare è la credulità di tutte quelle persone che seguono alla lettera questi testi improbabili.
Leggendo queste scritture, viene il dubbio che Dio sia un'entità sadica a cui piace vedere l'umanità soffrire e con un egocentrismo smisurato e patologico, seguito da un senso di colpa infinito.
Spero che, se un Dio esiste, non sia una specie di mostro con problemi psicologici irrisolti. In caso contrario ho il forte dubbio che, se esiste una vita dopo la morte, la vita terrena sarà solo l'inizio.

Nessun commento:

Posta un commento