domenica 6 luglio 2014

penta stars è le 5 imperdibili cazzate della settimana

#gente, #grillo, #legnoso, #m5s, #MoniaBenini, #BeppeGrillo, #DeboraBilli, #Dibattista


Questa settimana è stata piena di impegni per il grande movimento che non si muove. Intanto, dal nido di quella cocorita che è il movimento 5 stelle, escono dichiarazioni(più cazzate che dichiarazioni) a camionate. Vista la mole di cazzate che escono da questo egocentrico movimento, ho dovuto scremare all'osso  tali dichiarazioni. 
Al quinto posto la proposta di legge sulla possibilità di vietare o meno il consumo di carne nelle mense dei bambini ,e più in generale, nella vita di tutta la popolazione. Ok, questa fa troppo ridere, non è possibile che qualcuno possa aver concepito una proposta del genere. Sapendo chi l'ha partorita, c'è poco da stare allegri. 
Interessante proposta non proposta. In parole povere questa proposta di legge non vieta alcun che, semplicemente consiglia di ridurre il consumo di carne e variare il menù delle mense. E per dire questo ci voleva una proposta di legge? A quando il divieto non divieto di usare l'acqua calda solo quando necessario? 

Al quarto posto Monia Benini che, oltre ad altre cazzate, ha dichiarato che le nozze gay le paga la finanza internazionale e che tutta questa attenzione per la situazione gay sia dovuto a questo. Vorrei ricordare che di diritti dei gay, negli ultimi 30 anni, se ne è parlato parecchio a prescindere. Che poi le istituzioni se ne siano lavate le mani, questo è un'altro discorso. Ma dire che se ne parla solo perchè la finanza internazionale paga(poi per quale motivo lo farebbe? Per attirarsi le ire dei paesi omofobi? Per farsi seppellire di insulti dai vari rappresentati religiosi? Chissà di che si fa sta tizia per spararle così grosse)mi pare una stronzata alla Grillo. Ma va be, cosa aspettarsi da gente del genere?
Al terzo posto quella moderatissima e gentista della Debora Billi responsabile comunicazioni m5s. Ovviamente è normale che un rappresentate politico dica cazzate e che le ritratti,ma questa li batte tutti. E' riuscita a far incazzare un sacco di gente sia sparando una minchiata(che come dice lei non è riuscita a trattenere, se fa così anche con le scorregge immagino il clima torbido che creerà in ascensore ogni volta che mangia fagioli)sia cancellandola e scusandosi pochi minuti dopo. La frase incriminata è questa:" E' morto il Giorgio sbagliato", riferendosi a Giorgio Napolitano e alla morte di Giorgio Faletti. La cosa grave è che non hanno alcun senso del pudore e del ridicolo. Cosa credeva che nessuno avrebbe aperto bocca? E meno male che è esperta in comunicazione(di rutti forse).

Secondo posto va al grande capo che con il doppio carpiato e triplo salto mortale sui fondi destinati all'Italia è riuscito a dire tutto e il contrario di tutto.
"Non date fondi all'Italia perchè vanno a finire nelle tasche di tre regioni e nelle tasche della mafia, camorra e ndrangheta." Oltre a non sapere che l'Italia è formata da 20 regioni e che, in media, tutte chiedono questo genere di finanziamenti, come fa a dire una cosa del genere se quando è stato in Sicilia e al sud ha dichiarato che la mafia non esisteva? E la cosa più assurda è che nessuno gli fa notare le sue contraddizioni nel suo splendido movimento ultra democratico. Mah, o nel movimento sono tutti sopiti o sono completamente fatti per non vedere queste contraddizioni. 


Il primo posto va agli attivisti del movimento che ogni tre per due riescono a difendere l'indifendibile facendo centinaia di salti mortali carpiati ad ogni singolo commento. 
"...la vecchia politica è composta da ignoranti che non hanno nemmeno una laurea...""... i cinque stelle sono quasi tutti laureati..." "...che cavolo dici, non sono tutti laureati...molti non sono nemmeno diplomati...""...che vuol dire, con il grado di insegnamento che c'è in Italia anche i laureati sono degli asini...". Come passare dall'essenzialità della laurea alla sua completa inutilità. 
"...hanno sbagliato? E allora?..." "..ha detto una cazzata e tu li difendi ancora?..." "...certo non sono di quelli che non li manda a fanculo...""...come se mandate chiunque la pensi diversamente da voi a fanculo..."
C'è ne sarebbero tanti ma non vogliamo che si gasino troppo.