lunedì 28 aprile 2014

5 motivi per cui non voterò il movimento 5 stelle e Grillo

Lo so motivi per non votare sti pagliacci sono tanti. Forse anche troppi. Ma visto che il blog mi obbliga a sceglierne solo 5, mi adatterò.

1. Per loro avere una manciata di voti in più alle europee significa vincere anche a livello nazionale. Cosa vera quanto bere 3 litri di detersivo per i piatti sgrassa le interiora. Non capiscono una cosa fondamentale, in caso  #Grillo e il suo #movimento dovessero, per puro culo, vincere le elezioni europee(non si sa come visto che la maggior parte dei partiti nazionali europei di destra e di sinistra si sono alleati sotto due unici grandi partiti) non significa che automaticamente potrà chiedere a Napolitano di concedergli il diritto di formare un governo. Semplicemente perchè #Napolitano può anche dargli l'incarico di formare il governo ma non è detto che, il parlamento, dia a tale #governo la fiducia. Quindi di automatico non c'è nulla. Ma vaglielo a spiegare ai tanti #grillini che pellegrinano nel sacro blog. 

2. La coerenza, per loro, non andrà mai di moda. Il grande Grillo dice che non vuole pregiudicati a guidare la nostra nazione e poi che fa? Si propone come premier. Nulla di strano(a parte il fatto che Grillo non è un politico e con questo viola una delle regole fondamentali del non-statuto del suo movimento:"in parlamento solo persone votate dai cittadini".)se non fosse che lui stesso è stato condannato per omicidio colposo anni fa. Nel loro statuto c'è anche la volontà di uscire dall'#euro. Ok, un giorno dice che vuole uscire dall'euro, il giorno dopo dice che entreranno li solo per cambiare il modo di gestirlo, un altro giorno ancora che chiederà di fare un referendum per l'abolizione dell'euro, e un'altro giorno ancora, dice l'esatto contrario. Ok, è anziano, rincoglionito, fascista, anti-comunista. Può avere tutti i difetti di questo mondo, ma fare pace col cervello no?

3. Non mi importa votare il meno peggio. Voglio votare il migliore in assoluto(nei limiti del possibile). Che di certo non è nè Grillo, nè #Berlusconi e nemmeno #Renzi. Vorrei un governo che avesse il coraggio delle sue azioni e non il solito governo di senza cervello, senza palle e di facciata. Un governo che ci crede veramente in un cambiamento. Grillo e il suo movimento? Non sono il cambiamento, o perlomeno non lo sono in meglio. 

4. Non hanno argomenti validi. Tutto il loro livore è contro il #PD e Renzi. Come se quest'ultimo fosse l'origine di tutti i mali. Quando l'origine di tutti i mali sono stati (in maggioranza)i governi di destra che, Grillo, si guarda bene dal criticare. 

5. Per loro conta solo la poltrona e il posto a tempo determinato ben pagato(visto che nell'anno precedente molti hanno dichiarato 0(zero) di reddito) e non di certo il popolo che rappresentano. Vogliamo parlare delle loro vittorie oggettive? Aver impedito a Renzi di partecipare a una partita di calcio di beneficenza. Questa è la loro più grande vittoria. Qualcuno la potrebbe ribattezzare Vittoria di Pirla. 

Ci sono milioni di motivi per non votare questa gente, ma mi fermo qui.