lunedì 28 aprile 2014

5 motivi per cui non voterò il movimento 5 stelle e Grillo

Lo so motivi per non votare sti pagliacci sono tanti. Forse anche troppi. Ma visto che il blog mi obbliga a sceglierne solo 5, mi adatterò.

1. Per loro avere una manciata di voti in più alle europee significa vincere anche a livello nazionale. Cosa vera quanto bere 3 litri di detersivo per i piatti sgrassa le interiora. Non capiscono una cosa fondamentale, in caso  #Grillo e il suo #movimento dovessero, per puro culo, vincere le elezioni europee(non si sa come visto che la maggior parte dei partiti nazionali europei di destra e di sinistra si sono alleati sotto due unici grandi partiti) non significa che automaticamente potrà chiedere a Napolitano di concedergli il diritto di formare un governo. Semplicemente perchè #Napolitano può anche dargli l'incarico di formare il governo ma non è detto che, il parlamento, dia a tale #governo la fiducia. Quindi di automatico non c'è nulla. Ma vaglielo a spiegare ai tanti #grillini che pellegrinano nel sacro blog. 

2. La coerenza, per loro, non andrà mai di moda. Il grande Grillo dice che non vuole pregiudicati a guidare la nostra nazione e poi che fa? Si propone come premier. Nulla di strano(a parte il fatto che Grillo non è un politico e con questo viola una delle regole fondamentali del non-statuto del suo movimento:"in parlamento solo persone votate dai cittadini".)se non fosse che lui stesso è stato condannato per omicidio colposo anni fa. Nel loro statuto c'è anche la volontà di uscire dall'#euro. Ok, un giorno dice che vuole uscire dall'euro, il giorno dopo dice che entreranno li solo per cambiare il modo di gestirlo, un altro giorno ancora che chiederà di fare un referendum per l'abolizione dell'euro, e un'altro giorno ancora, dice l'esatto contrario. Ok, è anziano, rincoglionito, fascista, anti-comunista. Può avere tutti i difetti di questo mondo, ma fare pace col cervello no?

3. Non mi importa votare il meno peggio. Voglio votare il migliore in assoluto(nei limiti del possibile). Che di certo non è nè Grillo, nè #Berlusconi e nemmeno #Renzi. Vorrei un governo che avesse il coraggio delle sue azioni e non il solito governo di senza cervello, senza palle e di facciata. Un governo che ci crede veramente in un cambiamento. Grillo e il suo movimento? Non sono il cambiamento, o perlomeno non lo sono in meglio. 

4. Non hanno argomenti validi. Tutto il loro livore è contro il #PD e Renzi. Come se quest'ultimo fosse l'origine di tutti i mali. Quando l'origine di tutti i mali sono stati (in maggioranza)i governi di destra che, Grillo, si guarda bene dal criticare. 

5. Per loro conta solo la poltrona e il posto a tempo determinato ben pagato(visto che nell'anno precedente molti hanno dichiarato 0(zero) di reddito) e non di certo il popolo che rappresentano. Vogliamo parlare delle loro vittorie oggettive? Aver impedito a Renzi di partecipare a una partita di calcio di beneficenza. Questa è la loro più grande vittoria. Qualcuno la potrebbe ribattezzare Vittoria di Pirla. 

Ci sono milioni di motivi per non votare questa gente, ma mi fermo qui.

venerdì 25 aprile 2014

Le cinque cose da non dire a una donna

Ci vorrebbero una decina di volumi formato famiglia tipo bibbia per elencare tutte le frasi e i comportamenti da evitare in presenza di una donna. Se ti scappa una sola di quel migliaio di frasi, è meglio che prendi il primo shuttle e scappi su Giove. L'ira funesta del gentil sesso potrebbe travolgerti senza darti il tempo di reagire. ^_^

1. Se ti chiede:"... Sono grassa?... " non procrastinare, di subito no. Anche se sembra una balena spiaggiata incinta di 6 cuccioli all'ultimo giorno di gravidanza.

2. Se lei critica la tua migliore amica,  scappa, o se proprio non riesci perché intrappolato con lei in una catacomba, annuisci. Non cercare di darle ragione o torto(anche se sai già a priori che a torto marcio), appena avrà fatto pace con l'amica(massimo 5 minuti dopo la sfuriata con te) avrai due donne contro e l'apocalisse ti sembrerà una passeggiata di salute a confronto.

3. Se per sbaglio ti becca mentre fissi il culo di un'altra, nega. Nega sempre. Nega pure le 10 diottrie che hai  spalmato sapientemente e avidamente sul suo bel culo. E se non ci riesci, inventati una balla convincente. Del tipo... Guarda quella ha un culo che sembra la flotta americana, giapponese, inglese, cinese e coreana tutte insieme... Non dire mai che la guardavi perché credevi di conoscerla. Rischi solo un lungo cazziatone e una marea di scuse da inventarti per giustificare l'esistenza di una ragazza che non è mai esistita. ;-)

4. Quando sono incinte...  Qualunque cosa dici aspettati una tronvata. Purtroppo, in quel periodo, l'ormone è molto instabile, più dell'uranio di fusione.

5. E quando hanno le loro cose... Beh armati di santa pazienza e cerca di essere un bravo incassatore, in caso contrario sarà lei ad incassarti in una cassa. ;-)

Sembra una guerra? No. In guerra ti salvi da un rapporto con una donna quasi mai^_^

I 5 modi più bislacchi di rompersi il cazzo

Letteralmente. Tempo fa c'è stata una ricerca che ha affermato, tramite documentazione medica, che ci si può rompere il cazzo letteralmente e non solo metaforicamente.  Ed io che pensavo che rompersi il cazzo fosse solo una metafora per dire che, il mondo, avesse scocciato parecchio.

1. Inciampare sul cane di notte.  Un cretino(immagino con l'alzabandiera in atto, se no non si spiega come possa rompersi una cosa flessibile come gli assorbenti con le ali) si alza dal letto x andare al bagno, come prima cosa non accende di certo la luce(mica è pirla), va a tentoni e dopo essersi fratturato tutte e 10 le dita dei piedi, distrutti i talloni e massacrate le gambe sbattendo contro ogni cosa che trova per strada ecco che incrocia il cane, narcotizzato da non si sa quale sostanza, ci inciampa e si pianta sul pavimento tipo trivella, siccome la sua punta da trapano a percussione è meno dura del previsto, questa, si spezza. A chi non succede? Ma soprattutto, chi non ha un cane hai piedi del letto che fa da tappezzeria? Tutti.

2. Mentre fai il valzer del moscerino, ti si incastra tra i due materassi del letto matrimoniale(due letti singoli uniti o una rete matrimoniale e due materassi singoli) e ti si spezza a metà come una spada di polistirolo.

3. Una delle classiche rotture del cazzo è quella in auto. Anziché mirare alla farfallina vogliosa prendi in pieno il vano portaoggetti vicino all'accendisigari. Per poco non rischi pure la marchiatura a fuoco.

4. Rompersi il cazzo a causa della madre invadente.
Oltre ad essere una rottura del cazzo metaforica lo è anche reale, specie se ti chiama mentre ti stai a fare una sega utilizzando buchi non proprio usuali.

5. Quando qualcuno vede un rigonfiamento tra i pantaloni e te lo fa notare tu dai una pisellata al palo della luce con troppa veemenza e lo frantumi in mille pezzi ^_^.

A parte il primo, gli altri sono inventati... Almeno me lo auguro :-P

5 buoni motivi x ritirarsi in convento

Vista la vita frenetica che ci distrugge, una buona idea è quella di rinchiudersi in un convento francescano. Fai il minimo indispensabile e ti diverti pure. ^_^

1. Se un compagno ti sta sul cazzo non sei obbligato a parlarci. La scusa è bella che pronta:"... Voto del silenzio... "

2. Hai l'ADSL a prezzo speciale per sempre con teletu. In questo modo puoi stare sempre in contatto con i tuoi amici senza violare il voto del silenzio. Meglio di così. In più potrai incontrare quel gran Figo del commissario montealbano vestito da frate. :-D :-P

3. Se hai poca voglia di farti barba e capelli, sarai nel posto giusto. Nessuno ti dirà che assomigli a un barbone... Anzi, ti faranno pure i complimenti ;-)

4. Se hai la fissa per il giardinaggio e l' orticoltura, avrai l'imbarazzo della scelta. Certo dovrai sporcarti le mani(e non solo) ma ci si può passare sopra.

5. Se è vero quel che si dice, ti potrai divertire anche a livello amoroso. Ehehe questa è da verificare. Ma se non fosse una leggenda metropolitana un pensierino lo si potrebbe fare. :-P

Dunque, facciamoci tutti frati. ^_^

lunedì 21 aprile 2014

5 buoni motivi per complottare

Esistono esempi lampanti di complotto e tanti altri meno eclatanti. Poi esistono i complotti insospettabili e quelli dei complottisti che complottano contro i complotti. Insomma una marea di deficienti che vede un complotto ovunque. Dal falegname che costruisce mensole poco solide per far fallire un tanto odiato centro del fai da te del paese vicino; i soliti complotti on linea contro i tanto onesti grillini( ma hanno così tanto tempo da perdere? Non erano lì per fare?)... E tanti altri complotti più o meno verosimili. Ma i più assurdi sono quelli che trolleggiano x distruggere il movimento 5 stelle,  come se da soli non ci riuscissero bene da soli.

1. Hai un politico(o partito/movimento) che ti sta sulle palle? Comincia a complottare contro di lui, magari inventandoti notizie false, supportate da link improbabili e condito il tutto con tanta arroganza. Sono due i risultati, o riesci ad abbatterlo o finirai con fare la figura del cretino.

2. Il complotto ( reale o indotto)  fa sempre notizia, sia che il complotto sia reale, sia che sia una panzana grande come l'universo.

3. Complottare è un modo come un altro di discutere sul nulla. Infatti la maggior parte dei complotti (o presunti tali) sono basati sul nulla. Ma questo ragionamento lo possono comprendere solo quelli che non hanno il cervello devastato dalla "complottite".

4. Riuscire a convincere una miriade di cervelli vuoti a perdere di un complotto inesistente, da una soddisfazione inimmaginabile. Questo va bene x gli egocentrici che vedono solo loro stessi al centro del mondo.

5. Vogliamo mettere la soddisfazione di prendere x il culo milioni di persone e guadagnarci pure?

In realtà i complotti sono ben altra cosa, più subdola e meno facile da mettere in evidenza. Ma vaglielo a spiegare a certe menti limitate.

domenica 20 aprile 2014

Le fondamentali cinque differenze tra Grillo e Berlusconi

Post difficile da scrivere. Perché sono troppe le differenze? No, perché differenze sostanziali non c'è ne sono.

1. Berlusconi denigrava il PD. E grillo? Lo stesso.

2. Berlusconi diceva cazzate a non finire. E grillo? Boh... No? Si anche lui.

3. Berlusconi diceva che l'informazione era manipolata e governata dalla sinistra. Grillo che è la casta a tenere sotto scacco l'informazione (però, stranamente, solo la sinistra è casta). Ma è diverso. Seeee come no.

4. Entrambi sono due pregiudicati. Ma si sa questo non conta.

5. Berlusconi è stato uno dei più grandi imbonitori degli ultimi vent'anni. Grillo? Solo degli ultimi 2.

E queste sono solo alcune delle cose che li accomunano. E poi dicono che Berlusconi è renzi sono uguali. Avranno qualcosa in comune, ma sempre meno di grillo e Berlusconi. Ma va beh, vai a farglielo capire a chi lo difende.

giovedì 17 aprile 2014

5 buoni motivi per darsi un tono

Scuole pro gay sotto accusa per un libricino contro l'omofobia e il bullismo che scatena. Chissà perché, alcuni esponenti del Vaticano, sentono sempre il bisogno di dire la loro.

1. I cattolici non sono omofobi. Infatti le sentinelle sempre in piedi non manifestano contro la richiesta dei diritti gay, no loro manifestano solo x la famiglia tradizionale: moglie, figli e amanti. E il fatto che, ogni tanto, offendono i gay definendoli contro natura, dei mostri, deviati e pedofili sono solo allegorie.

2. La protezione di tutti i minori per loro è sacrosanta. Salvo dividerli tra minori etero e minori gay. I minori etero non devono subire alcuna violenza e ogni attività atta ad evitarlo sono bene accette. Mentre negli  minori gay(o di genitori gay) possono pure morire sotto l'attacco di questi bulli omofobi.

3. Viviamo in un paese laico. Si, sulla carta. Vedendo certi atteggiamenti chiusi di questi ipocriti, sembrerebbe proprio di no.

4. Il Vaticano non si intromette mai nelle decisioni dello stato italiano. Dove? Quando? Se mettere bocca su tutto, anche danneggiando il prossimo, non è intromettersi mi chiedo cosa sia allora.

5. I vescovi sono dalla parte dei più deboli. Si come no. Vogliamo parlare delle loro affermazioni sulle donne che lavorano? Sul fatto che le donne violentate non possano abortire? Che i gay non possono avere una vita sensuale? Vogliamo aggiungere altro? La lista starebbe troppo lunga.

E che belle persone che sono.

5 buoni motivi per non perdersi di vista

Nulla di nuovo all'orizzonte a parte tante minchiate sparate a cazzo. Vediamole un po'

1. L'articolo 416 è un abominio per i 5 stelle. Ma non erano quelli che, alla camera, avevano votato a favore(non solo dell'articolo 416ter, ma anche sulla riduzione della pena dello stesso articolo perché quella inizialmente prevista non era armonica con il resto della legge)?

2. I Blogger di Beppe il distruttore dicono sempre la verità. Va beh, partendo dal presupposto che le loro informazioni le prendono dal sacro blog e da link collegati, c'è davvero da crederci.

3. Loro sono il nuovo che avanza e chi li critica lo fa perché li teme. Certo che li temono ma non per quel che pensano loro. Anzi. Certi atteggiamenti violenti ed illogici fanno paura x le loro conseguenze nefaste.

4. Chi li critica lo fa perché non hanno argomenti, soprattutto quando si indignano x certe loro affermazioni e lo fanno x denigrarli. A parte che non c'è ne è bisogno, si denigrano da soli sparando cazzate a raffica senza alcun appiglio logico, ma se non ci sono contenuti(da loro proposti) come fanno i detrattori a non attaccarsi alle loro pagliacciate?


5. Vogliono cambiare l'Italia. Si partendo dall'Europa. E come chi vorrebbe cambiare la carta igienica dei bagni pubblici e fa manifestazioni davanti alle caserme dei carabinieri.

Più vanno avanti e meno vedo il cambiamento, ma solo l'adeguamento alla vecchia politica che contrastano.

mercoledì 2 aprile 2014

Cinque buoni motivi per odiare Grillo e il movimento 5 stelle parte seconda

Ci sarà chi dirà che sono un po' tedioso nell'affrontare questo argomento. Ma il fatto che sia di grande attualità, per quanto scabroso, fa si che debba parlarne ancora. Scherzi a parte, i motivi per discostarsi da questa banda di ineffabili affabulatori impenitenti ci sono eccome. Parlano di democrazia in un paese dove la democrazia non è mai esistita(per lo meno non nei fatti) quando nel loro stesso gruppo non ve ne è traccia. 
Più vanno avanti con la loro folle corsa contro il maligno e più mi convinco che non sanno nemmeno loro cosa sia in realtà. Parlano di uguaglianza generale ma poi ciò che fanno e dicono dimostra oltre ogni ragionevole dubbio che non sappiano cosa sia il male assoluto. Per loro uguaglianza è la concordia ad ogni costo(e sappiamo che fine ha fatto sia la concordia che il suo comandante), con minacce e disincentivando il dialogo con chiunque. 

Ora andiamo...

1. Sono solo degli ipocriti pieni di boria.

Tutto ciò che fanno è parlare di tutto senza dire niente. Sono a favore del popolo(a loro dire) ma poi cercano il consenso nello stesso popolo che ha portato alla rovina il nostro paese. Non attaccano categorie definibili sensibili perchè bacino di voti troppo importante. Chi attaccano? La casta. Quale casta? La casta è l'altra parte della medaglia della democrazia. Certo per essere un parlamentare occorre avere determinate caratteristiche e valori, ma si sa, stiamo in Italia dove un pluri indagato(e condannato) resta li dove sta. Addirittura viene acclamato(ora meno per le varie grane legali). Hanno perso un leader bipolare(politicamente parlando)per acclamarne un altro che è addirittura tripolare(ovviamente non esiste come patologia ma da un'idea di chi sia costui). Senza contare l'aggressività che questo movimento sta alimentando. 

2. Usano due pesi e due misure.

Un "castista" guarda un giornale in parlamento durante una seduta e scatta lo scandalo grillino, una massa informe che lo accerchia e lo sputtana. Lo fa un grillino ed è giustificato, per quello che fanno se lo possono permettere. Cosa? Ma non erano quelli che nessuno(e dico nessuno) deve sgarrare? E che ogni comportamento scorretto è da biasimare e condannare? Alla faccia della coerenza. 

3. Non hanno fatto un cazzo da quando sono stati eletti.

Sono partiti con il presupposto di cacciare tutti senza se e senza ma. Ricordo male io o la casta sta ancora li e si è addirittura rafforzata? Dove sta l'ariete con cui aprire le porte dell'inferno per questi luridi mangia pane a tradimento? Nulla. Tutto finito nel dimenticatoio. Non dico che non abbiano fatto qualcosa di buono, ma non possiamo pensare che solo perchè hanno fatto due cose buone e 100 sbagliate, siano da elogiare. A sto punto lo sono tutti i politici di ogni grado. Almeno un provvedimento decente lo hanno fatto un po' tutti. Sono partiti con l'idea di spaccare il culo a tutti e sono finiti con il culo autodistrutto con l'espulsioni interne. 

4. Ciò che portano è solo scompiglio.

Dalla caciara in parlamento di qualche tempo fa, ai continui attacchi violenti alle istituzioni e alle continue toppate( vedi le famose 210 auto blu)hanno dimostrato solo che sono dei casinari nulla di più. Dobbiamo dargli tempo. Tempo? In quasi due anni hanno solo preso posizioni inutili e prive di logica, per poi, in seguito, cambiarle radicalmente. E questo è il nuovo che avanza? Immagino il vecchio come sarebbe stato. 

5. Non sono in grado di avere un'opinione diversa da quella del loro megafono.

Se non ti sta bene te ne vai. Queste sono le regole del movimento e quindi ti attacchi. Ma le assemblee di un movimento non dovrebbero servire appunto per capire e vagliare le opinioni di tutti? Non tutti sono fatti con lo stampo. Ognuno ha le sue idee e deve essere libero di esprimerle a prescindere. No. Nel movimento le uniche idee che contano sono quelle del megafono. Vogliamo parlare dell'assurdità della penale per chi cambia casacca? 250.000€ per chiunque decida di andar via dal movimento prima della naturale scadenza del mandato. A parte che è illegale sia a livello nazionale che europeo, ma questo escamotage distruggerà la vita di chiunque avrà la malaugurata idea di abbandonare il movimento. Se paghi sarai considerato un traditore, se non paghi sarai marchiato a fuoco. Sono d'accordo che chi vuol uscire da un partito esca anche dalla vita politica(fino a nuove elezioni)e che non faccia l'ape parlamentare, ma chiedere una penale per violazione delle linee del partito che non ha alcun valore nemmeno legale, lo trovo assurdo. Rischia di diventare un'arma di ricatto per chi non ha tale somma. 

Va beh, dai.